Vacanza invernali con assassinio a Campertogno

Chi ha spinto giù dal balcone la giovane Clelia? Si sono divertiti a cercare di indovinarlo i circa quaranta partecipanti alla cena con delitto La caduta di Clelia, organizzata dalla Compagnia Teatrale della Civetta lo scorso 27 dicembre al Ristorante del Teatro di Campertogno.

Tra una portata e l’altra, Michele Corizzato, Stefano Francescato, Maristella Sala, Arianna Soffiati, Simone Vallana e Camilla Zali, coordinati dal regista Andrea Piazza (autore dell’adattamento drammaturgico del soggetto di Francesco Deambrogi),  hanno dato vita alla storia dei Ferretti Piva, una blasonata famiglia brianzola alle prese con un complicato matrimonio. Ermete, erede delle aziende del padre, sta per sposarsi con Clelia, la sua storica fidanzata, che proviene da una famiglia più umile. Alla cena prima delle nozze vengono invitati anche la madre di Ermete, la vulcanica signora Augusta, accompagnata dal fido segretario Giovanni Maria, la sorella ribelle del giovane, Maria Cristina, e il fratello di Clelia, Ilario. L’improvvisa morte di Clelia farà affiorare rivalità, sospetti e segreti, dimostrando che la famiglia Ferretti Piva non è così unita come sembra…

I commensali in gara hanno fatto le loro indagini, convocato uno dei personaggi per interrogarlo e, alla fine, hanno tratto le loro conclusioni. Ai vincitori è stato dato un premio messo a disposizione dai gestori del ristorante, ma anche tutti gli altri tavoli hanno ricevuto un ricordo della serata.

La Compagnia della Civetta ringrazia la signora Maura per la cortesia e per l’impegno nella promozione della serata. La caduta di Clelia ha debuttato l’8 agosto al Palatenda di Scopello, anche in questo caso ottenendo un grande successo di pubblico. La stagione teatrale della Compagnia proseguirà in primavera con lo spettacolo brillante “Così fan tutti”, una girandola di situazioni di vita quotidiana rappresentate con ironia e leggerezza. La prima si terrà sabato 6 aprile presso il Salone Sterna di Quarona nell’ambito della Stagione teatrale quaronese.

Stefano Francescato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...